Fanfara Provinciale “Magg. Pietro Triboldi” di Cremona

Cenni Storici

Il “battesimo” ufficiale della fanfara provinciale “Maggiore Pietro Triboldi”  avviene il 28 marzo 2003, nell’ambito delle manifestazioni legate al 51° Raduno Nazionale dei Bersaglieri ospitato a Cremona, con un apprezzato concerto al Teatro Filo.

Questa data segna in qualche modo la rinascita della formazione musicale, che si era costituita come fiore all’occhiello della sezione bersaglieri  “Giacomo Pagliari” di Cremona nel 1989, sciogliendosi nove anni dopo.

La Fanfara Provinciale riparte con entusiasmo e miete  consensi anche fra gli addetti ai lavori,  continuando a rappresentare per molti fanti piumati un felice momento di aggregazione per rinsaldare lo spirito di appartenenza al Corpo fondato dal Generale Alessandro Lamarmora.

Nel febbraio 2006,  rappresentando l’Italia, partecipa ad una parata di bande e fanfare militari e paramilitari nelle città di Chemnitz -  Wurzburg e Norimberga in Germania, dove si  evidenza fra complessi musicali di altre sei nazioni: Norvegia, Olanda, Polonia, Ucraina, Repubblica Ceca e Germania.

Nel luglio dello stesso anno è chiamata in Corsica, dove ha modo di farsi apprezzare da un pubblico di  varie nazionalità.

Nel suo palmares conta una presenza alle manifestazioni collaterali del Festival di Sanremo 2009, due parate sulla Promenade du Soleil a Menton (Fr),  applaudita da oltre 15.000 spettatori e una presenza a Chatelaillon Plage (francia).

Il 19 marzo 2006, con una cerimonia ufficiale alla  presenza di autorità civili e militari, la Fanfara è intitolata al Maggiore Pietro Triboldi,  pluridecorato Ufficiale Bersagliere che a 28 anni parte per il fronte in Africa Settentrionale e si distingue in azioni di coraggio che gli fanno meritare una medaglia d’argento ed una di bronzo.

Partecipa a diverse manifestazioni, a cominciare dai Raduni Nazionali:

- 2003 Cremona, 2004 Ascoli Piceno, 2005 Firenze, dove si esibisce allo stadio  Franchi coordinata dal Maggiore Leandro Bertuzzo,  2006 Vercelli, 2007 Napoli, 2008 Pordenone,  2009 S. Giovanni Rotondo, 2010 Milano.

Ha nel suo repertorio oltre 50 brani musicali, bersagliereschi, operistici, contemporanei e classici;

Collabora con associazioni umanitarie alla raccolta di fondi destinando ogni anno un concerto nel periodo Natalizio.

Marco Nolli è il Capofanfara

Maestro liutaio diplomato presso l’Istituto Internazionale di Liuteria “A.Stradivari di Cremona” affina la sua passione musicale studiando canto, tromba, contrabbasso, armonia e composizione. Presta il servizio militare nella Fanfara del 67° Btg. Bersaglieri della Brigata Pinerolo di stanza a Persano (SA)

Nel 1985 entra a far parte della Fanfara Bersaglieri di Roccafranca

Nel 1989 è capofanfara della Fanfara bersaglieri  “G.Pagliari”  attiva sotto il Torrazzo.

Nel 1992 il generale  Raffaele Tartaglia , massima autorità militare di Cremona, gli assegna i gradi di sergente maggiore,  riconoscendo l’impegno e gli ottimi risultati conseguiti dalla fanfara durante la sua guida.

Nel 2002, nell’imminenza del Raduno Nazionale Bersaglieri a Cremona, in collaborazione col Presidente Provinciale Giuseppe Morelli,  richiama  attorno a se numerosi amici bersaglieri e riparte con la nuova fanfara, che oggi porta il nome del Maggiore  Pietro Triboldi Med. Argento e Medaglia di Bronzo al Valor Militare.

L’organico della Fanfara Provinciale Magg. Pietro Triboldi:

Presidente Morelli Giuseppe ( Presidente Provinciale ANB )
Coordinatore Casagrande Lino ( V. Presidente Provinciale ANB)
Capofanfara Nolli Marco
V. Capofanfara Varoli Davide – Bodini Andrea
Segretario Lombardi Gianluigi

 

Oltre al Capofanfara, appartengono alla fanfara 38 elementi suddivisi in:

  1. 18 Trombe
  2. 8 Flicorni
  3. 6 Bombardini
  4. 6 Bassi

Contatti:

Lino Casagrande cell. 339 3972470
Marco Nolli cell. 335 317716
Recapiti V.le Europa, 10 – 26010 Corte de Frati (CR)
www.fanfaracremona.it
info@fanfaracremona.it